IL DIETISTA

La legge lo definisce “ l’operatore sanitario competente per tutte le attività finalizzate alla corretta applicazione dell’alimentazione e della nutrizione, compresi gli aspetti educativi e di collaborazione alla attuazione delle politiche alimentari”
Decreto Ministeriale 14/09/1994

Ma che cos’è in pratica?

In pratica, il dietista è un professionista specializzato, che si occupa di promuovere e curare l’alimentazione e la nutrizione in situazioni fisiologiche e patologiche: dall’elaborazione di piani dietetici terapeutici personalizzati (su prescrizione medica attestante la diagnosi) alla stesura di menù per gruppi di sani o malati (ristorazione collettiva per mense e comunità) fino alla progettazione e alla realizzazione di attività didattiche, educative e informative.

Dietista non ci si improvvisa

La sua è una professione altamente specializzata: per diventare dietista occorre conseguire laurea specifica.
In sostanza, l’attuale percorso formativo del dietista è articolato a più livelli:

Laurea in Dietistica (è il titolo che abilita all’esercizio professionale)
Laurea specialistica (per esercitare attività di elevata complessità)
Master (corsi di approfondimento scientifico e di formazione permanente in ambiti specifici)
Dottorato di ricerca (per esercitare attività di ricerca presso Università e altri enti)
I Dietisti ANDID aderiscono al Codice Deontologico dell’Associazione e a all’International Code of Ethics and Code of Good Practice adottato dalla Federazione Europea delle Associazioni di Dietisti (EFAD) nel settembre 2008.
Il Dietista deve considerare se stesso al servizio del genere umano. Il suo atteggiamento e il suo agire devono essere guidati dal rispetto per le persone e dal desiderio di promuovere la salute.
Testo tratto da Brochure ANDID(Clicca qui per scaricare la brochure ANDID)

Riferimenti legislativi

Profilo Professionale (D.M. n. 744 del 1994) (definisce giuridicamente il ruolo professionale e gli atti di competenza)
Legge n. 42 del 26 Febbraio 1999 (definisce il campo di attività di ogni professionista, l’accesso alla formazione post base, l’equipollenza dei titoli pregressi, al Diploma Universitario: prevede l’emanazione di decreti per il riconoscimento dell’autonomia professionale)

D.M. 20 luglio e 27 luglio 2000 (definisce l’equipollenza dei titoli pregressi)
Legge n. 251 del 10 agosto 2000 prevede la laurea per tutte le professioni sanitarie

Decreto Legge 2 Aprile 2001 sulle Classi di Laurea (Gazzetta Ufficiale 5 giugno 2001 n. 128) prende avvio anche per il Dietista il nuovo sistema formativo universitario che prevede due Livelli di lauree: Laurea di 1° livello (sostituisce il Diploma Universitario per la formazione di base corrispondente al Profilo Professionale) e Laurea di 2 ° livello (apre la possibilità di approfondimento degli studi di base verso ambiti di maggiore responsabilità per funzioni dirigenziali e ambiti di carriera universitaria volti alla didattica e alla ricerca).